Get Adobe Flash player
Home Fai da te Una nassa acchiappa - pesci

thumb_bott4La cattura in acquario di alcune specie di pesci, mette spesso a dura prova la pazienza dell'acquariofilo, difficoltà che si accentua in vasche fortemente piantumate o comunque molto arredate (immaginiamo un biotopo Malawi).

Vi illustro di seguito un sistema "scopiazzato" da un vecchio numero di Aquarium che nel corso degli anni ha evitato che alcune vasche venissero distrutte per la rabbia di non poter catturare un pesce con il semplice retino. Occorrente Una bottiglia trasparente in PVC, di quelle comuni per acque minerali da 1/2litro.
Tagliamo il collo della bottiglia incastrandolo al contrario nel corpo del thumb_bott3à ad uscirne. Introduciamo una pasticca di mangime nella trappola e adagiamo la bottiglietta sul fondo dell'acquario tenendo un retino sempre a portata di mano.
Un Crossochelius siamensis ed un Otocinclus, attirati dal mangime, sono entrati nella nassa; è il momento di usare il retino per "tappare"l'imboccatura e ritirare la bottiglietta per trasferire il pescato.

thumb_botti   thumb_botti2

recipiente; otterremo un'entrata ad imbuto, larga all'imboccatura, così da permettere ai pesci di entrare facilmente ma di trovare difficoltà ad uscirne. Introduciamo una pasticca di mangime nella trappola e adagiamo la bottiglietta sul fondo dell'acquario tenendo un retino sempre a portata di mano.
Un Crossochelius siamensis ed un Otocinclus, attirati dal mangime, sono entrati nella nassa; è il momento di usare il retino per "tappare"l'imboccatura e ritirare la bottiglietta per trasferire il pescato.

 

Spiacente, per lasciare un commento devi essere registrato.

Foto spot
400lt.jpg